PSICOTERAPIA

La psicoterapia è una sorta di “viaggio” all’interno di sé che la persona intraprende con un “compagno di viaggio”, psicoterapeuta, che conosce le insidie e le difficoltà, e può aiutare a dar voce a un carico di sofferenza cupa, indicibile, rispettando la volontà altrui e senza giudicare. È un percorso di crescita e cambiamento intenzionale e concordato, teso a una riduzione dei sintomi e una conseguente modificazione di elementi disfunzionali. La ristrutturazione degli stati mentali trasforma i processi neurofisiologici cerebrali e il comportamento. Le teorie, le metodologie e le tecniche di riferimento sono numerose nelle loro varie applicazioni specifiche. Anche la psicoterapia può essere individuale, di coppia, familiare e di gruppo. La durata è variabile: interventi di durata limitata, focalizzati sulla crisi, centrati sui sintomi psicopatologici; trattamenti a medio-lungo termine: finalizzati a un lavoro di ricerca su di sé che si decide di percorrere fino in fondo. In generale si può dire che una psicoterapia è un lavoro di ricerca impegnativo, dispendioso in termini di tempo, energia e denaro, che non accetta superficialità o mediocrità e quindi non può essere veloce. Quando la persona sarà capace di riconoscere i vissuti emotivi, i pensieri e le credenze disfunzionali che hanno prodotto sofferenza, quest’ultima sarà terreno fertile per far nascere il frutto del cambiamento.