Fabrizia Capurso – Psicologa Psicoterapeuta

Psicologia e Psicoterapia Cognitiva – EMDR

Psicoterapia

La paura degli altri e delle relazioni

La paura degli altri e delle relazioni

La paura di apparire goffi e impacciati o di dire qualcosa di sbagliato in una qualunque situazione sociale, può essere paralizzante. Si sacrificano uscite con amici, feste e locali. Si posticipano esami universitari. Vivere con questa forma d’ansia è come avere una benda sugli occhi, con il terrore che qualcosa di incontrollabile possa arrivare da qualsiasi parte e in qualsiasi momento.

La depressione veste di nero

La depressione veste di nero

Di depressione soffrono quasi 322 milioni di persone nel mondo. È diventata la patologia a più ampio impatto di disabilità, anche rispetto ad altre patologie come quelle cardiologiche o infettive. Un male di quelli che coprono gli occhi e portano a dare un nome e un...

Se il passato non passa? Cos’è l’EMDR

Se il passato non passa? Cos’è l’EMDR

L’EMDR consente al cervello di riprendere il processo di elaborazione dell’informazione, patologicamente interrotto in presenza di un trauma. La stimolazione bilaterale degli emisferi attraverso movimenti oculari destra-sinistra (tipici delle fasi di sonno REM) o la stimolazione alternata destra-sinistra di altre parti del corpo, come mani o gambe, mentre la persona è concentrata sul ricordo dell’evento traumatico, riattiva il sistema di elaborazione. Man mano che si procede con le stimolazioni, le immagini appaiono meno vivide, le emozioni cominciano a defluire. Possono emergere anche associazioni con altri ricordi. Il sistema innato di elaborazione recupera varie strategie riparative, fino a quando il ricordo traumatico non rimane desensibilizzato. Nella memoria resta una traccia ma viene lasciata nel passato e non ha più un impatto negativo sul presente.

Falsi miti sulla psicoterapia

Falsi miti sulla psicoterapia

    Capita di sentire la frase “io non credo nella psicologia”, come se la psicologia fosse questione di fede. Spesso non ci si rivolge a uno psicologo per timore di risultare deboli agli occhi degli altri. Inoltre, a volte, manca la conoscenza della...

Terapia Cognitiva: trattare i pensieri

Terapia Cognitiva: trattare i pensieri

La Terapia Cognitiva nasce negli anni Sessanta, nel contesto statunitense dove Beck, comincia a sviluppare un nuovo modello teorico e coerentemente un nuovo orientamento terapeutico. Centrale, secondo questo nuovo modello, è il modo in cui pensiamo.

Categorie

Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031